Chi è il vincitore della MotoGP 2023 Pecco Bagnaia

Francesco Bagnaia MotoGP in piega in pista

Francesco Bagnaia, nato a Torino il 14 gennaio 1997, è il pilota di motociclismo soprannominato Pecco, che ha conquistato il campionato del mondo della MotoGP 2023. Ma vediamo chi è Bagnaia, il team che ha aiutato Pecco e come vive il pilota fuori dalla pista.

Fin dalla giovane età, Bagnaia ha mostrato un grande interesse e una naturale inclinazione per il motociclismo, iniziando a gareggiare in competizioni minori e dimostrando subito le sue notevoli capacità.

Giovane stella delle Minimoto e delle gare europee di MiniGP, a 13 anni Francesco B. è passato alle gare pre-GP della 125cc e si è classificato secondo con il team Monlau Competicion.

Ma andando ancora prima, Pecco è cresciuto in una famiglia di appassionati di moto, difatti ha iniziato a correre fin da bambino. La sua carriera professionale nel motociclismo ha preso il via quando ha partecipato a vari campionati giovanili, dove ha rapidamente fatto notare il suo talento. Bagnaia ha dimostrato una crescente maturità e abilità nelle varie categorie, scalando i ranghi fino a raggiungere la prestigiosa classe MotoGP. Lungo il percorso, ha affinato le sue tecniche di guida, ha sviluppato una profonda comprensione delle moto da corsa e ha costruito rapporti significativi con i suoi team e sponsor.

Ascesa fino alla MotoGP

Pecco Bagnaia intervistato dalla stampa

Prima di diventare un nome conosciuto a livello mondiale, Francesco Bagnaia ha attraversato un percorso formativo molto intenso, dimostrando sempre il suo miglioramento costante. La sua vera avventura inizia nel 2013 con il debutto in Moto3 con il team “San Carlo“, un palcoscenico che mette in luce le sue abilità tecniche. L’anno successivo entra nel team di Valentino Rossi, con il ” SKY Racing Team VR46, alla guida di una KTM RC 250 GP.

L’altro passo in avanti avviene quando passa in Moto2 nel 2017, sempre nel team di VR46, ma alla guida di una Kalex. In questa categoria, ha affrontato sfide maggiori e ha dovuto adattarsi a moto con prestazioni più elevate. La sua risposta a questi nuovi ostacoli è stata notevole: ha affinato la sua tecnica di guida e ha sviluppato una comprensione ancora più profonda delle strategie di gara.

Campione del mondo Moto2

Il culmine di questa esperienza è arrivato nel 2018, quando Pecco ha conquistato il campionato del mondo di Moto2, un risultato che ha evidenziato non solo la sua abilità innata come pilota, ma anche la sua determinazione e la sua capacità di eccellere sotto pressione. Questo trionfo in Moto2 gli ha permesso di firmare con il Team Pramac Racing in MotoGP, con compagno di squadra Luca Marini (fratellastro di Valentino Rosssi), per gli anni 2019-2020.

Tutte queste esperienze hanno forgiato il pilota che sarebbe diventato il campione del Mondo di MotoGP 2022 e 2023 che oggi tutti conosciamo.

MotoGP

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

L’ingresso di Pecco Bagnaia nella MotoGP nel 2019, con la Pramac Racing, ha segnato l’inizio di una nuova era nella sua carriera. Questo passaggio rappresentava un salto significativo, poiché la MotoGP è universalmente riconosciuta come la classe regina del motociclismo mondiale, riunendo i migliori piloti, le tecnologie più avanzate e le moto più veloci al mondo.

Il suo adattamento alla MotoGP è stato un processo graduale. Nonostante queste sfide, ha dimostrato una notevole capacità di apprendimento e adattamento. I suoi primi anni in MotoGP sono stati caratterizzati da alti e bassi, tipici di ogni pilota che fa il grande salto, ma hanno anche mostrato lampi di genialità e la promessa di ciò che sarebbe divenuto.

Team ufficiale Ducati Corse

La sua progressione è stata costante, così nel 2021 ottiene una sella nel Team ufficiale Ducati Corse. Nel suo debutto nel team, ottiene la sua prima Pole Position sulla nuova moto, mostrando subito la sua voglia di vincere.

Campione del Mondo MotoGP 2022

Nel 2022, poco prima della gara inaugurale in Qatar, Francesco Bagnaia e il suo team Ducati hanno preso la decisione strategica di scartare il nuovo motore della GP22, optando invece per un motore aggiornato del 2021. Sebbene le prime gare della stagione non abbiano visto Bagnaia sul podio, la sua svolta è avvenuta a Jerez, dove ha conquistato la pole position e poi la vittoria. Poi successivamente un quinto posto e qualche caduta. Dopo la pausa estiva, Pecco Bagnaia ha incamerato tre vittorie consecutive a Silverstone, Spielberg e Misano. Dopo due terzi posti in Thailandia e in Australia, vince il GP di Malesia, salendo in testa alla classifica 2022.

Dopo l’ultima gara a Valencia chiusa in nona posizione, ottiene il primo titolo mondiale in MotoGP. Inoltre, diventa il secondo italiano a vincere un titolo in questa classe, e il primo dopo 13 anni dall’ultimo titolo conquistato da Valentino Rossi. Questo successo ha anche riportato il titolo alla Ducati dopo 15 anni dall’ultima vittoria di Casey Stoner. Infine, Bagnaia si è distinto come il quarto italiano a vincere il mondiale nella categoria regina con una moto italiana, un traguardo che non veniva raggiunto da 50 anni

Pecco Bis: MotoGP 2023

Francesco Bagnaia vincitore MotoGP

Nel campionato mondiale di MotoGP 2023, Francesco Bagnaia ha mostrato una performance eccezionale, vincendo il titolo per il secondo anno consecutivo. La stagione ha introdotto le Sprint Race, così Bagnaia ha iniziato con una doppietta in Portogallo, vincendo sia la Sprint che la gara principale. Ha continuato a dimostrare la sua abilità con una serie di vittorie e podi, tra cui una seconda doppietta al Mugello e una vittoria ad Assen.

Tuttavia, la stagione non è stata priva di difficoltà. In Catalogna, Bagnaia ha subito un incidente drammatico, ma è riuscito a tornare in pista il weekend successivo a Misano, ottenendo due terzi posti nonostante le sue condizioni fisiche. Il momento critico della stagione è stato quando Jorge Martín, a bordo della Desmosedici del team Pramac, ha iniziato a guadagnare terreno, portando Bagnaia a perdere temporaneamente la testa della classifica.

Nonostante ciò, Bagnaia ha dimostrato un controllo eccezionale, riconquistando la leadership dopo una vittoria rimonta in Indonesia. Ha mantenuto il vantaggio in classifica fino all’ultima gara della stagione a Valencia. Anche se non ha vinto la Sprint Race, ha chiuso al primo posto nel Gran Premio di Valencia, assicurandosi il titolo mondiale e confermando il suo status come uno dei piloti dominanti nella MotoGP e campione del Mondo di MotoGP23.

Grazia alla sua vittoria, oltre al titolo mondiale porta a casa anche un Bonus da un milione di euro, che si affiancano al suo stipendio. Per altre info vedi lo stipendio di Francesco Bagnaia per la stagione 2023

Il Team

Il successo di Francesco Bagnaia in MotoGP è strettamente legato al supporto e alle competenze tecniche del suo team, che comprende meccanici, ingegneri, tecnici e strateghi. Il team ha una lunga storia di innovazioni in termini di aerodinamica, elettronica, e gestione del motore.

Il supporto che Bagnaia riceve dal suo team è una combinazione di eccellenza tecnica, pianificazione strategica e adattabilità alle diverse condizioni di pista. L’interazione tra pilota e team è una danza armoniosa, dove fiducia, comunicazione e collaborazione sono essenziali per il successo in pista.

Team Ducati Corse

  1. Francesco Bagnaia e Enea Bastianini: Piloto Ufficiali
  2. Michele Pirro: Test Rider.
  3. Luigi Dall’Igna – Direttore Generale.
  4. Paolo Ciabatti – Direttore Sportivo.
  5. Davide Tardozzi: Manager del Team.
  6. Davide Barana – Responsabile Tecnico del team Ducati MotoGP.
  7. Riccardo Savino: Ingegnere Telaio e Aerodinamica.
  8. Massimo Bartolini: Ingegnere Performance del motore

Questi sono solo alcuni dei team, ma ci sono anche meccanici, tecnici elettronici, coordinatori, ufficio stampa, sponsor e tanti altri ancora.

Passioni personali di Bagnaia

Oltre ad essere pilota, nel 2023 ha fatto anche il doppiatore, nel nuovo Film di animazione della Disney Pixar, Elemental. Infatti, viene spesso chiamato “Nuvola Rossa“, ed è proprio una nuvola, precisamente “Cameo“, a cui Pecco ha prestato la sua voce per il film uscito in tutti i cinema. Oltre a questo, vediamo le sue passioni:

  1. Calcio: Bagnaia è un noto appassionato di calcio, tifoso della Juventus, che segue con interesse. Spesso, nel suo tempo libero, si dedica a giocare a calcio con gli amici, mostrando un’altra faccia del suo talento atletico.
  2. Musica e chitarra: ha anche una passione per la musica, in particolare per la chitarra.
  3. Viaggi: Bagnaia ama viaggiare, esplorando nuove culture e paesaggi quando non è impegnato nelle competizioni.
  4. Lavoro di beneficenza: sebbene non siano ampiamente pubblicizzati sul web, Bagnaia ha partecipato a diverse iniziative di beneficenza e sostenendo cause importanti.
  5. Vita sui social media: Pecco è molto attivo sui social media, dove condivide aspetti della sua vita personale e professionale.

Concludendo

La storia di Francesco Bagnaia è quella di un pilota straordinario, il cui talento e determinazione lo hanno portato a conquistare 2 titoli mondiali consecutivi in MotoGP e 1 in Moto2. Al di là delle piste, le sue passioni, gli interessi e le attività benefiche mostrano un uomo completo, con una vita ricca di emozioni e serietà.

La sinergia tra Bagnaia e il team Ducati Corse ha contribuito a queste conquiste, dimostrando che il successo in MotoGP è il risultato di una combinazione perfetta di talento individuale e supporto tecnico. Bagnaia non è solo un campione in pista, ma anche un esempio di passione e dedizione fuori da essa.

Se hai trovato questo articolo utile, vieni a scoprire un mondo di contenuti unici e affascinanti! Iscriviti alla nostra pagina Facebook e visita il nostro profilo Instagram.

Fonti e Immagini: Wikipedia e MotoGP