Incidente in moto, come compilare il modello CAI

incidente stradale

Cosa fare in caso di incidente stradale con una moto?

Gli incidenti stradali sono un rischio costante per ogni motociclista, spesso causati da automobilisti distratti dai loro dispositivi mobili. In un momento così stressante e critico, è essenziale mantenere la calma e agire strategicamente. Anche se sembra controintuitivo, usare il proprio cellulare immediatamente dopo l’incidente può essere il primo e più importante passo: scattare foto può essere decisivo per documentare i fatti e stabilire le responsabilità.

Ecco le foto essenziale da fare in caso di incidente
  1. Targa del veicolo coinvolto: questa foto è fondamentale per identificare chiaramente il veicolo che ha causato il danno. Alle volte succede che possiamo sbagliare una lettera o un numero durante la compirazione del modello CAI, per questo è importante avere sempre una foto che identifica in modo chiaro il veicolo.
  2. Scena dell’incidente: una foto che mostra il luogo dell’incidente e tutti i veicoli coinvolti offre una vista d’insieme essenziale. Non preoccupiamoci se siamo troppo lontani, maggiori informazioni ci sono nelle foto e migliore sarà la ricostruzione del sinistro, quindi posizioniamoci anche a 10 o 20 metri di distanza (dove la strada lo permette).
    • Diverse angolazioni: Catturare la scena da più angolazioni può fornire ulteriori dettagli che potrebbero emergere utili durante la valutazione dei danni e delle responsabilità.

Se hai dubbi o domande riguardo a un incidente stradale, non esitare a contattarci: lascia un commento sulle nostre pagine social o invia una richiesta diretta. Un membro del nostro team di esperti è pronto a fornirti tutte le risposte di cui hai bisogno. Inoltre, se hai subito danni a causa di buche stradali, macchie d’olio, o altri incidenti la cui responsabilità è attribuibile al Comune o ente pubblico, ti consigliamo di consultare il nostro approfondimento specifico su come richiedere un risarcimento. Trova tutte le informazioni utili nel nostro articolo dedicato ai danni causati da buche stradali.

    Come compilare il modello CAI

    SE sei finito in questa pagina, probabilmente sei stato coinvolto in un incidente stradale. Al momento dell’incidente, è fondamentale agire rapidamente e con precisione. Dopo aver effettuato i rilievi fotografici dei veicoli, delle targhe e del luogo del sinistro, è arrivato il momento di compilare il modello Constatazione Amichevole d’Incidente, meglio conosciuto come modello CAI. Questo documento è essenziale per facilitare la gestione dei sinistri e velocizzare le pratiche assicurative per il risarcimento dei danni. Di seguito vedremo anche le tempistiche che le assicurazioni devono rispettare per l’indennizzo del danno.

    Scarica qui il modello CAI

    Guida alla Compilazione del Modello CAI

    Compilare il modello CAI può sembrare complesso, ma seguendo questi passi potrai farlo facilmente e correttamente:

    offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
    Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
    Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui
    1. Informazioni Generali: inizia compilando le informazioni generali riguardanti data, ora e luogo dell’incidente. Questi dettagli sono cruciali per documentare accuratamente le circostanze in cui è avvenuto l’incidente.
      • Attenzione all’orario del sinistro nel caso in cui abbiamo una “scatola nera” sull’autovettura, perché in caso di difformità superiori ai 30 minuti, le assicurazioni più pignole potrebbero fare storie nel risarcimento.
      • Se ci sono testimoni, anche il passeggero può esserlo, anche se è un parente, inserire almeno nome, cognome e codice fiscale. I dati andrebbero compilati nella seconda pagina con tutti le informazioni del testimone, ma quando siamo instrada sappiamo che il panico può prendere il sopravvento, quindi basteranno anche nome e cognome. Poi successivamente la compagnia di assicurazione vi chiederà, se la controparte farà una contestazione di responsabilità (dichiara che non è lui il responsabile), una dichiarazione per iscritto da parte del testimone su come sono andati i fatti.
    2. Feriti o Autorità: indicare se ci sono feriti, anche se lievi e se sono intervenute autorità come Polizia, Carabinieri, Autoambulanza o altri, queste informazioni possono essere messe nella pagina successiva.
    3. Dati dei Veicoli e dei Conducenti: compila le sezioni relative ai veicoli e ai conducenti coinvolti. Include tutti i dettagli come marca e modello dei veicoli, numero di targa, e informazioni personali e di contatto dei conducenti.
      • I recapiti telefonici sono importanti per i successivi contatti da parte del “liquidatore” competente che gestirà il sinistro e da parte del Perito Assicurativo per la perizia tecnica, o da parte dell’officina autorizzata dalla nostra compagnia ad effettuare le riparazioni sul veicolo.
    4. Descrizione dell’Incidente: descrivi accuratamente come si è verificato l’incidente. È importante essere il più possibile obiettivi e dettagliati. Se possibile, disegna anche un piccolo schema nella sezione apposita che mostra la posizione dei veicoli al momento dell’incidente.
    5. Danni ai Veicoli: indica chiaramente i danni subiti da ciascun veicolo.
    6. Disegna i veicoli nel CAI: utilizza la griglia di constatazione per segnare i veicoli, basterà un rettangolo con le frecce che indicano la direzione dei veicoli. Il disegno in linea teorica dovrebbe immortalare la posizione all’urto dei veicoli, in poche parole, la posizione dei veicoli quando stanno impattando.
    7. Le osservazioni: questo riquadro potrebbe essere utilizzato per indicare note personali, come:
      • Ho ragione;
      • Ho torto;
      • Ho torto al 50%, oppure, ho torto parziale;
      • Rispettavo la distanza;
      • Olio in strada;
      • Ostacolo in strada;
    8. Firma: dopo aver verificato tutte le informazioni inserite, entrambi i conducenti (solo loro) devono firmare il modulo. La firma è fondamentale per validare la constatazione.
    modello cai

    Alternativa al modello cai

    Se per qualche motivo non disponi del modello CAI al momento dell’incidente, puoi optare per una soluzione alternativa. Scrivi su un foglio la dinamica dell’incidente, includendo con precisione le targhe dei veicoli o motocicli coinvolti, nonché la data e l’ora del sinistro. È essenziale che questo foglio sia firmato dai conducenti che erano alla guida al momento dell’incidente. Una volta completato, non dimenticare di fotografare il foglio insieme ai documenti di identità di entrambi i firmatari per avere una prova documentale del loro accordo e delle circostanze dell’incidente.

    Tempistiche per il risarcimento

    Le tempistiche per il risarcimento dei danni sono regolate dalla legge. Le compagnie di assicurazione devono attenersi a scadenze precise che iniziano dalla data di denuncia del sinistro. Se non vengono rispettate queste scadenze, è possibile intraprendere azioni legali contro di loro per inadempienza.

    Per presentare un reclamo, dovresti prima rivolgerti all’ufficio reclami della tua compagnia di assicurazioni. Se il problema persiste, puoi procedere con un reclamo formale all’IVASS (Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni), utilizzando il formato fornito da loro per i reclami che trovi qui. Vediamo nel dettaglio le casistiche e i termini massimi per ricevere l’offerta di risarcimento dei danni.

    30 Giorni

    • Modello CAI firmato: entrambi i conducenti hanno firmato il modello di constatazione amichevole (CAI).
    • Condizioni: l’incidente deve essere avvenuto in Italia, massimo due veicoli coinvolti, entrambi i veicoli con targa italiana e a motore, nessuna lesione grave superiore al 9% di invalidità permanente, entrambi i soggetti residenti in Italia, e compagnie assicurative italiane che aderiscono alla Convenzione CARD.

    60 Giorni

    • Senza Modello CAI firmato: due veicoli coinvolti ma il modello CAI non è stato firmato da entrambi i conducenti, ma solo da uno.
    • Condizioni: Nessuna lesione.

    90 Giorni

    • In assenza di Modello CAI firmato: l’incidente coinvolge due veicoli ma il modello CAI non è stato firmato da entrambi i conducenti.
    • Presenza di lesioni: lesioni presenti ma che non superano il 9% di invalidità permanente.

    90 / 120 Giorni

    • Per tutti gli altri casi:
      • 90 giorni: se l’incidente coinvolge più di due veicoli o il veicolo responsabile è straniero (la richiesta va fatta all’UCI – Ufficio Centrale Italiano) e non ci sono lesioni che superano il 9% di invalidità permanente. Vedi anche, incidente con un veicolo con targa estera o evento successo all’estero.
      • 120 giorni: Incidente con un soggetto lesionato che ha superato il 9% di invalidità permanente.

    FAQ Domande Frequenti sugli incidenti stradali

    offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
    Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
    Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

    1. Cosa fare immediatamente dopo un incidente in moto? Scatta foto alla scena del sinistro, ai danni e alle targhe dei veicoli coinvolti. Non rimuovere il casco se ci sono sospette lesioni alla testa o al collo. Scambia le informazioni con gli altri conducenti e testimoni.

    2. Quando è necessario compilare il modello CAI? Il modello CAI (Constatazione Amichevole di Incidente) dovrebbe essere compilato quando entrambi i conducenti sono d’accordo sulla dinamica dell’incidente. Questo documento facilita le procedure assicurative e aiuta a stabilire chiaramente le responsabilità.

    3. Devo chiamare la polizia anche per incidenti minori? È consigliabile chiamare la polizia se ci sono disputa sulla dinamica dell’incidente, danni significativi ai veicoli, o se uno dei conducenti sembra essere sotto l’influenza di alcol o droghe. Un rapporto ufficiale può essere utile per le pratiche assicurative.

    4. Cosa succede se l’altro conducente non ha assicurazione? Se l’altro conducente non ha una polizza assicurativa valida, puoi rivolgerti al tuo assicuratore per coprire i danni subiti, se hai una polizza che include la protezione contro automobilisti non assicurati. In alternativa, potresti dover intraprendere azioni legali contro il conducente non assicurato.

    5. Quali documenti devo sempre portare con me mentre guido la moto? Assicurati di avere sempre con te una copia della tua patente di guida, la carta di circolazione del veicolo e la prova dell’assicurazione.

    6. Posso fare qualcosa se non sono d’accordo con la valutazione dei danni dell’assicurazione? Se non sei d’accordo con la valutazione dei danni proposta dall’assicurazione, puoi richiedere una seconda perizia o consultare un avvocato specializzato in diritto assicurativo per discutere le tue opzioni legali.

    7. Come si determina chi è colpevole in un incidente? La colpevolezza viene determinata analizzando la dinamica dell’incidente, le testimonianze, le foto della scena e, se disponibili, le registrazioni video.

    8. È necessario informare l’assicurazione se non ci sono danni visibili? Sì, è sempre consigliabile informare la tua assicurazione di un incidente, anche se i danni sembrano minori o inesistenti. Ciò può proteggerti in caso di danni nascosti o se emergono complicazioni legali in seguito.

    9. Che tipo di assistenza legale posso cercare se sono coinvolto in un incidente? Un avvocato specializzato in diritto assicurativo può aiutarti nelle questioni legali che emergono da un incidente, dalla gestione dei sinistri alla difesa in caso di procedimenti giudiziari.

    10. Posso fare affidamento solo sulle foto per documentare un incidente? Le foto sono cruciali per documentare la scena dell’incidente, ma dovrebbero essere accompagnate da altre forme di documentazione come rapporti della polizia, testimonianze, e, se possibile, video. Questo aiuta a creare una narrazione più completa degli eventi, ma comunque le foto sono molto importanti nei sinistri stradali.

    Concludendo

    Affrontare un incidente stradale può essere una prova stressante, ma essere preparati può fare la differenza. Ricordati di mantenere la calma e di seguire i passaggi descritti per assicurarti che tutti gli aspetti dell’incidente siano documentati correttamente.

    Se hai bisogno di un consiglio gratuito o vuoi un’assistenza personalizzata, il nostro team è sempre disponibile. Puoi contattarci sui nostri canali social o direttamente tramite il nostro sito. Se l’incidente ha causato danni maggiori o ci sono complicazioni legali, considera la possibilità di consultare un legale specializzato in incidenti stradali, anche in questo possiamo aiutarti con la nostra rete di legali in tutta italia.

    Guida responsabile, resta sicuro.

    Se hai trovato questo articolo utile, vieni a scoprire un mondo di contenuti unici e affascinanti! Iscriviti alla nostra pagina Facebook e visita il nostro profilo Instagram.