Differenza olio: sintetico, semisintetico e minerale

olio sintetico o semisintetico

Quanto cambi l’olio della moto, il venditore o meccanico dovrebbero porti diverse domande. Usi la moto tutto l’anno o solo nelle stagioni calde? Fai un uno sportivo della moto, touring o casa/lavoro? Tutto questo perché, alla vista possono sembrare uguali, ma allora perché dovresti usarne uno invece che un’altro? Dovrebbero porti queste domande, ma spesso quando il meccanico sostituisce l’olio del motore utilizza sempre la stessa tipologia e gradazione, per tutte le moto. Se sei finito qui e perché ti sei posto una di queste domande.
La confusione tra gli oli è tanta, partendo dalle gradazioni, per finire alla tipologia di lubrificante. La maggior parte si chiede quale sia la differenza tra un olio sintetico e un olio minerale, ed è comprensibile. Per questo di seguito vedremo quali sono le differenze, mostrando vantaggi e svantaggi di entrambi. Se invece vuoi sapere la differenza sulla gradazione e avere tutte le nozioni sugli oli, visita “Tutto sull’olio motore, gradazione e tipologia

olio minerale sintetico e semisintetico

Le proprietà che separano un olio convenzionale (minerale) da uno sintetico o semi-sintetico, influenzano il motore e le prestazioni della moto. Adesso parleremo dei convenzionali, per poi finire con gli oli sintetici. Ma chiariamo subito una cosa, che purtroppo non esiste un olio perfetto per la tua moto, ma dobbiamo essere noi a scegliere quello giusto rispetto alla tipologia di guida.

Olio Minerale

Sono essenzialmente prodotti o sottoprodotti naturali, derivati della lavorazioni del petrolio. Forniscono un ottima protezione per i motori di piccola cilindrata che non impongono molta pressione meccanica durante il funzionamento. E’ stato l’olio più utilizzato negli anni Ottanta. La sua viscosità lo rende tra gli oli più densi in commercio e sono particolarmente sconsigliati sulle moto superiori ai 150cc e con un’immatricolazione dopo il 1998. Gli svantaggi sono maggiori rispetto ai vantaggi, per quanto attiene i motori di un motociclo, per questo non ci divulgheremo troppo nel merito .

olio minerale
  • Vantaggi:
    • economico.
    • i produttori consigliano l’utilizzo di quest’olio solo per i primi km di percorrenza.
    • buono per motori di cilindrata bassa, inferiori a 125 cc.
    • buono per motocicli storici o vecchi, perché un olio più fluido può trasudare tra le guarnizioni.
  • Svantaggi:
    • bassa durata.
    • scarsa resistenza alle sollecitazione da stress.
    • consumo elevato dei componenti del motore, quando si usura.
    • denso rispetto a semisintetici e sintetici.
    • rischia di diventare molto denso alle basse temperature.
    • tempo di avviamento maggiori rispetto ad un olio sintetico.

Olio Semisintetico

Come dice il nome, l’olio semisintetico è una mix tra oli minerali (sopra) e oli sintetici (sotto). I produttori con quest’olio forniscono il giusto equilibrio, prendendo il meglio di entrambi le tipologie d’olio. Sono molto versatili e la loro composizione chimica è efficiente anche per brevi periodi di guida sportiva. E’ la tipologia di olio più popolare in commercio e utilizzata molto dai motociclisti, per la sua durata che ci permette di percorrere anche alcune migliaia di km in tutta sicurezza.

olio semisintetico
  • Vantaggi:
    • qualità/prezzo ottimo
    • possibilità di utilizzarlo tutto l’anno
    • versatile, possibilità di utilizzarlo su tutte le tipologia di moto
    • durata medio/alta
  • Svantaggi:
    • non efficiente per moto super-sportive e per le alte prestazioni

Olio Sintetico

L’olio completamente sintetico, viene usato da tutti i motociclisti e per tutte le tipologie di moto, ed è l’esatto opposto dell’olio minerale. Completamente sintetico è solo un termine che viene usato per il marketing, perché ogni produttore ha i suoi ingredienti e processi segreti, tenuti strettamente nascosti. L’olio sintetico contiene al suo interno polimeri prodotti in laboratorio per ottenere il miglior lubrificante fluido possibile. E’ costituito da una piccolissima parte di olio base, con l’aggiunta di additivi in polvere e sostanze sintetizzate in laboratorio. Alcuni marchi stanno producendo oli sintetici con una percentuale di minerali che si avvicina al 1%, che li rende quasi completamente sintetizzati in laboratorio.

La necessità di oli sintetici deriva dai cambiamenti tecnologici, ambientali e industriali. L’olio altamente raffinato, consente una migliore resa in tutte le condizioni di utilizzo, dallo stress alle temperature alte dei motori di nuova generazione.

Questo olio è la migliore scelta per moto ad alte prestazioni e per chi non bada a spese. Ha un alta resistenza alle sollecitazioni, al taglio, alle alte e basse temperature, e mantiene il suo alto rendimento in tutte le condizioni. Alcuni produttori affermano che l’olio sintetico aumenta le prestazioni di una moto, ma questo è un’altro argomento, molto soggettivo.

olio sintetico
  • Vantaggi:
    • alta resistenza a:
      • taglio e sollecitazioni
      • basse temperature
      • alte temperature
    • utilizzabile per tutte le tipologie di moto
    • elevato potere lubrificante (viscoso)
    • durata
    • alto rendimento, a patto che sia utilizzata la giusta gradazione
    • meno emissioni e maggior risparmio di carburante (teorico, giacché la differenza è minimale)
    • tempi di avviamento più rapido in tutte le stagioni
  • Svantaggi:
    • costo, più del doppio rispetto a un olio minerale
    • la sua viscosità tende a far trasudare olio, ma solo in presenza di guarnizioni vecchie

Domande e risposte

  • Olio minerale o sintetico?
    • Sintetico
  • Olio sintetico o olio semisintetico?
    • Totalmente sintetico
  • Quale olio si consiglia per la moto 600, 750 e 1000?
    • Sintetico o se hai intenzione di cambiarlo con frequenza, puoi utilizzare un semi-sintetico
  • Cos’è la viscosità di un olio?
    • Si tratta della resistenza di un olio allo scorrimento
    • Un olio viscoso significa che è più fluido
  • Quale olio dura di più?
    • Sintetico
  • Qual’è l’olio migliore?
    • Segui i consigli di casa madre, perché deve essere migliore per la tua moto!
  • Posso cambiare gradazione rispetto a quello indicato da casa madre?
    • Certo, la casa madre non è a conoscenza di tanti fattori, tra cui dove, come e quando utilizziamo la moto!
  • L’olio migliore le prestazioni della moto?
    • Si, una maggiore fluidità significa che gli ingranaggi girano con meno resistenza
  • Ogni quanto sostituire l’olio?
    • Segui le tabelle di casa madre riportate sul manuale d’istruzioni (trova il tuo manuale gratis)

Articoli Correlati:
Tutto sull’olio motore, gradazione e tipologia
Trova il tuo manuale gratis
Come sostituire l’olio della moto
Additivi per benzina