Distanza di sicurezza, come calcolarla e cosa dice la legge.

La distanza di sicurezza per un motociclista non è mai troppa. Sapere come frenare in moto è importante, ma camminando per le città sembra che nessuno conosca la misura esatta. La legge in merito è chiara, bisogna mantenere una distanza tale da garantire il corretto e tempestivo arresto per evitare la collisione con il veicolo che ci precede. Ebbe, escludendo le variabili di condizioni meteo, tipo di asfalto e usura pneumatici, la regola è la seguente:

VelocitàDistanza sicurezza
50 Km/h25 metri
90 Km/h60 metri
130 Km/h110 metri

Calcolo veloce da fare quando si è alla guida, così otteniamo una misura approssimativa ed in eccesso. Ma per i più pignoli continua con la lettura

VelocitàCalcoloDistanza Sicurezza
50 km/h5 x 525 metri
60 Km/h6 x 636 metri
70 Km/h7 x 749 metri
80 Km/h8 x 864 metri
90 Km/h9 x 981 metri
100 Km/h10 x 10100 metri

Tempo di reazione

Adesso vediamo come viene calcolata la distanza di sicurezza. Le variabili da tenere in considerazione sono, lo spazio di frenata e il Tempo Di Reazione del conducente (calcolato in circa 1 secondo). Ci sarebbe anche l’attrito del vento, peso del veicolo, condizioni dell’asfalto, ed altre variabili, ma di seguito vediamo i tempi di reazione. ma que Questo vuol dire che nel momento in cui abbiamo intenzione di arrestare la marcia, passa circa 1 secondo prima che inizi a frenare.

Velocità di marcia (Km/h)506090100130
Spazio percorso T.D.R. (mt)1417252836
Sazio di frenata (mt)1116354372
Spazio totale di arresto (mt)25336071108

Riteniamo scontato dire che bisogna aumentare, se non duplicare, lo spazio di frenata in caso di asfalto bagnato o ghiacciato.

Ricordati che in moto, a differenza dell’auto, in curva riusciremo solo a rallentare, per cui prima di affrontare un tratto di curve, aumentate lo spazio tra voi e l’auto che vi precede.