Freni che fanno rumore: fastidio o pericolo?

Molti motociclisti, sia esperti che principianti, hanno sperimentato quel momento di preoccupazione quando, frenando, sentono un rumore stridente provenire dai freni. Questo suono, sebbene possa innescare un allarme immediato, non è sempre indice di un problema. Proprio come un sapone si consuma gradualmente con l’uso, le pastiglie dei freni subiscono un processo di usura naturale. Ma, cosa sorprendente, non è sempre l’usura a causare quel fischio o cigolio distintivo.

Molte volte, la causa risiede nella composizione delle pastiglie. Con una vasta gamma di materiali e mescole utilizzate nella produzione di pastiglie per freni, comprendere la differenza tra di esse può fare una grande differenza nella tua esperienza di guida. Se ti stai chiedendo come queste mescole influenzano il suono e la performance dei freni, l’articolo “freni moto, quale mescola per le pastiglie scegliere” offre spunti preziosi.

Prima di prendere decisioni affrettate, come una visita non pianificata al meccanico o la sostituzione delle pastiglie, vediamo di cosa si tratta questo problema. La conoscenza è potere, e comprendere a fondo i freni della moto può non solo migliorare la nostra sicurezza ma anche ottimizzare la longevità e le prestazioni della moto.

Diagnosticare il problema

Prima di tutto, dedichiamo un momento per ascoltare attentamente il rumore dei freni. Quando si tratta di diagnosticare problemi meccanici, il suono può essere un indicatore chiave. Chiediamoci: il rumore si manifesta solo quando freni o lo sentiamo anche durante la normale marcia? Questo potrebbe aiutarci a identificare se il problema è legato specificamente all’azione di frenata o ad altri componenti della moto. Riflettiamo anche sul chilometraggio della moto: ha già percorso molte strade o è praticamente nuova? E quando hai sentito il rumore per la prima volta, eri appena partito da casa o eri in viaggio da un po’?

Raccogliamo tutte queste informazioni e annotiamolo su un foglio. Anche se potremmo non trovare immediatamente una soluzione, queste osservazioni saranno preziose quando decideremo di consultare un meccanico. Quando ci rivolgiamo al nostro meccanico di fiducia, è fondamentale fornire un quadro completo della situazione. Ci auguriamo che il meccanico sia meticoloso e non uno di quelli che si limitano a smontare e rimontare senza cercare la causa reale del problema. Condividiamo con lui ogni dettaglio e sensazione che abbiamo notato durante la guida o frenata.

Inoltre, prima di prendere qualsiasi decisione, consigliamo vivamente di consultare il manuale della moto (vedi sezione gratis). Potrebbe contenere informazioni preziose sul sistema frenante e suggerimenti per la risoluzione dei problemi. Infine, è utile comprendere le differenze tra le varie mescole delle pastiglie dei freni, poiché potrebbero influenzare direttamente sul tipo di rumore che sentiamo.

Rumori comuni dei freni

Per la pulizia, possiamo utilizzare un pulitore specifico per i freni che rimuove lo sporco, elimina i residui di polvere e olio, inoltre prolunga la durata del sistema frenante della moto e dello scooter.

pulizia freni

Freni che cigolano

Il mondo delle moto è vasto e complesso, e uno degli aspetti che spesso preoccupa i motociclisti è il suono prodotto dai freni. In particolare, il “cigolio” è un suono che ha dato notti insonni a molti appassionati di due ruote.

Problema

Il cigolio è forse il suono più comune associato ai freni delle moto. Molti motociclisti e scooteristi, soprattutto quelli meno esperti, lo interpretano come un segnale di usura delle pastiglie e si precipitano velocemente in officina per farle sostituire. Tuttavia, spesso si rendono conto che, nonostante la sostituzione (non necessaria), il suono persiste. La ragione di questo cigolio non è sempre legata all’usura. Infatti, in passato, le pastiglie dei freni erano composte da una mescola di materiali ferrosi combinati con amianto. Con il tempo, la comunità scientifica ha identificato l’amianto come un materiale pericoloso per la salute, portando i produttori a optare per materiali alternativi e non tossici. L’amianto rendere le pastiglie più morbide, ma soprattutto, permetteva alle stesse di non fare alcun rumore durante le frenate.

Soluzione

Se siamo alle prese con il problema del cigolio, la soluzione potrebbe essere più semplice di quanto si pensi. Consideriamo l’acquisto di pastiglie per freni formulate con una mescola più morbida e arricchite con fibre carboniche. Queste pastiglie sono state progettate per ridurre al minimo i rumori indesiderati, garantendo al contempo prestazioni ottimali. Prima di effettuare qualsiasi acquisto, consigliamo di approfondire le conoscenze sulle diverse mescole disponibili sul mercato. Consulta l’articolo dedicato ai vari tipi di mescola per pastiglie dei freni, clicca qui. Una volta che abbiamo le nozioni base sulle mescole, potremmo fare una scelta più consapevole, optando per pastiglie che si adattino perfettamente alle nostre esigenze di guida.

Freni che raschiano

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

Uno dei suoni che può preoccupare molti motociclisti è un suono raschiante proveniente dai freni. Questo particolare rumore può essere avvertito anche quando si tocca leggermente il freno durante la marcia, simile al suono prodotto quando si trascina un oggetto sull’asfalto o sulla ghiaia.

Problema

Il suono raschiante non è solo fastidioso, ma può anche essere un segnale di un potenziale problema, uno dei più gravi. Se sei abituato a frenate brusche o a pinzate aggressive, fai attenzione. Queste azioni possono danneggiare il disco dei freni, rendendolo meno efficace e potenzialmente pericoloso. Una delle cause principali di questo suono è l’accumulo di sporco e detriti all’interno della pinza del freno. Questo è particolarmente comune durante i periodi di piogge intense o se si pratica fuoripista, dove la moto è esposta a condizioni di terreno più sporche e fangose. La polvere, ma soprattutto i detriti di sporco e piccoli sassolini, stanno letteralmente graffiando sul disco.

Soluzione

La soluzione a questo problema, sebbene possa sembrare banale, è fondamentale per la sicurezza e la longevità dell’impianto frenante. Un lavaggio approfondito e regolare è la chiave. È consigliabile utilizzare solo acqua, evitando additivi o saponi che potrebbero danneggiare i componenti dei freni, pastiglie e disco. Se, dopo un lavaggio approfondito, il suono persiste, potrebbe essere necessario smontare le pinze e le pastiglie dei freni per un’ulteriore pulizia. Durante questo processo, è essenziale controllare le pastiglie dei freni. Se noti che sono scheggiate, rigate o danneggiate, è il momento di sostituirle.
Dato che abbiamo smontato le pastiglie dei freni dalla moto, possiamo prendere un po’ di carta abrasiva e pulire la superficie che va a contatto con il disco. Questo rimuove piccoli sassolini e sporche che possono essersi fuse sulla parte esterna delle pastiglie

Stridio dei freni

Questo è tra i suoni più rari da sentire, è caratterizzato da un rumore acuto, molto sottile. uno dei suoni che può preoccupare molti motociclisti è un suono raschiante proveniente dai freni. Questos spesso associato a un fastidioso cigolio, può essere motivo di preoccupazione per molti motociclisti, specialmente quelli attenti alla performance e alla sicurezza del loro motociclo.

freni motociclo

Problema

Lo stridio dei freni è tipicamente un segnale che la moto è stata esposta a condizioni non ideali per un periodo prolungato. Se la moto è stata lasciata inattiva o all’aperto per lungo tempo, le pastiglie dei freni, composte da una combinazione di metalli e fibre, possono iniziare a mostrare segni di deterioramento. Questi materiali, quando esposti all’umidità e all’aria, possono formare piccoli punti di ruggine. Parallelamente, il disco dei freni può iniziare a ossidarsi, compromettendo ulteriormente l’efficienza del sistema frenante. La combinazioni di uno o più problemi, crea uno strato sul disco-pastiglie di ossidazione. Questa, durante le frenate, produce un sottile suono stridente.

Soluzione

Mentre la sostituzione delle pastiglie è spesso la soluzione più consigliata, in questa situazione potremmo avere altre opzioni, specialmente se le pastiglie sono relativamente nuove. Una soluzione potrebbe essere l’uso di carta abrasiva per ferro con una grana media, idealmente tra 600 e 800. Quando si utilizza la carta abrasiva, è essenziale farlo con abbondante acqua e un po’ di olio di gomito per garantire un’azione delicata ma efficace. Tuttavia, è importante sottolineare che, nonostante questa soluzione, la sostituzione delle pastiglie è spesso la scelta più sicura. Considerando l’importanza vitale del sistema frenante in una moto e il costo relativamente basso delle pastiglie, investire in nuove pastiglie può garantire una guida sicura e tranquilla.

Soluzioni Pratiche

Se si sospetta un problema con i freni, la prima cosa da fare è semplice. Una pulizia approfondita con della semplice acqua può fare miracoli. Se il problema persiste, potrebbe essere il momento di consultare un meccanico di fiducia.

Conclusioni

I problemi ai freni sono comuni sia in moto che in scooter, apparentemente potrebbero sembrare gravi, me spesso sono più semplice del previsto. Prima di andare in panico, facciamo una bella pulizia dell’impianto freni, meglio non utilizzare idropulitrici ad alta pressione, perché si possono creare più danni che altro. Un secchio d’acqua versato sulle pastiglie dei freni non farà assolutamente male.

È fondamentale comprendere che ogni moto ha il suo “linguaggio” e suono. Ascoltare attentamente la moto e cerca di percepire solo i suoni che sono insoliti e diversi dal solito, questo ti permette di creare un collegamento con la moto che può tornare utile nell’individuazione di anomalie.

Infine, vivere l’esperienza delle due ruote non significa solo guidare; significa anche imparare, adattarsi e crescere con la propria moto o scooter. Quindi, la prossima volta che sentiamo un rumore inaspettato dai freni, vediamola come un’opportunità per approfondire la nostra conoscenza. Buon viaggio e buona strada a tutti!

Se hai trovato questo articolo utile, vieni a scoprire un mondo di contenuti unici e affascinanti! Iscriviti alla nostra pagina Facebook e visita il nostro profilo Instagram.