I migliori scooter 50cc per la città, cambio automatico

Aprilia SR 50 Motard

Il ciclomotore è uno degli obbiettivi quando si stanno per compiere i 14 anni. Ma il ciclomotore è utile anche per una persona più adulta che ne fa un uso prettamente cittadino. In entrambi i casi, saremo alla ricerca di uno ciclomotore e ci staremo chiedendo, quale sia il migliore scooter da acquistare? La risposta più semplice è, dipende. Quando parliamo di scooter, ma più precisamente si dovrebbe parlare di ciclomotori a 4 tempi e a 2 tempi con cambio automatico. Ebbene quando cerchiamo un ciclomotore, ci sono molte variabili da tenere in considerazione, e di seguito vedremo quali. Ma se uno scooter cittadino con cambio automatico non basta, vedi l’articolo con “le migliori moto 50cc” con cambio manuale, per tutti gli usi, pista, montagna e alta velocità.

  1. Aprilia SR 50 Motard
  2. Yamaha Aerox 4
  3. Piaggio Liberty 50
  4. Kymco Agility 50 R16 + (plus)
  5. Vespa Primavera 50cc
  6. Gilera Runner 50
  7. Piaggio NRG 50 2t
  8. Aprilia Scarabeo 50 2t
  9. Peugeot Tweet 50cc
  10. Kymco People S 50 4T

Sicurezza

Al primo posto delle cose da considerare quando stiamo per acquistare uno scooter è la sicurezza. Tre questi dobbiamo valutare la tipologia di impianto frenante, a disco o a tamburo. Stabilità degli ammortizzatori, ma su questo possiamo soprassedere perché di solito uno scooter di questa cilindrata non raggiungeremo velocità tali da creare disagi.

Ruote

Per quanto attiene la grandezza delle ruote, possiamo dividerle in due categorie che sono: ruote alte e ruote basse.

  • Ruote alte: quest hanno una grandezza superiore ai 15 pollici, una maggiore maneggevolezza ed un migliore comfort quando la strada diventa instabile. Soprattutto quando viviamo in grandi metropoli, abbiamo la necessità di prendere ruote alte, che aiuteranno a superare facilmente le buche e qualche volta, i marciapiedi.
  • Ruote basse: hanno un ampiezza inferiore ai 14 pollici e sono l’esatto opposto delle precedenti. La loro altezza ridotta si fa sentire quando prendiamo un dosso o un avvallamento, perché mette sotto stress l’impianto di ammortizzatore che si ripercuote sulla stabilità di guida. Di opposto, hanno un sottosella molto più ampio, un peso minore e un design più aggressivo.

Design

Quando siamo giovani prima di tutto valutiamo la bellezza ed il design del ciclomotore. Questo non vuol dire che la sicurezza e il comfort non sia valutato, ma passa in secondo piano. Pertanto la nostra lista tiene conto di diversi fattori, tra cui l’affidabilità, il design, la sicurezza e lo spazio a disposizione sotto la sella.

I 10 migliori scooter 50 cc

Aprilia SR 50 Motard

Aprilia SR 50 Motard

In testa alla classifica non poteva che esserci il bellissimo Aprilia SR 50 Motard. Basato sulla falsa riga dell’aprilia SportCity One, con un pizzico dell’ammiraglia maggiore RSV4 e alcune caratteristiche prese della Dorsoduro 900. Uno stile rivisitato e con pneumatici a basso profilo. Con i suoi cerchi da 14 pollici potrebbero farsi sentire nelle strade più dissestate, ma ci sono gli ammortizzatori che fanno un ottimo lavoro compensando lo squilibrio. E’ disponibile con motore monocilindrico raffreddato ad aria, a 2 tempi e a 4 tempi, vedi la differenza qui. All’anteriore abbiamo un freno a disco da 220 mm che garantisce un ottima frenata, mentre al posteriore un tamburo medio da 140 mm che è sufficiente a rallentare il leggero peso del ciclomotore. Quello che lo distingue e che lo fa diventare il migliore scooter 50 secondo DuoMoto.it è dato dalle caratteristiche e affidabilità. Agile, maneggevole, leggero, comodo e dal design molto aggressivo.

Yamaha Aerox 4

Yamaha Aerox 4

Aerox è un piccolo scooter prodotto dalla Yamaha da circa 25 anni, che ha fatto sognare una generazione di giovani. E’ tra gli scooter più belli in circolazione, con la nuova colorazione stile MotoGp è veramente super-sportivo. Motore monocilindrico da 4 tempi, raffreddato a liquido e omologato Euro 4. Carenatura stile SuperSport, freni a disco anteriori e posteriori da 190 mm. Il motto della Yamaha è “la vita è una competizione, non ti resta che correre e vincere”. Non abbiamo altro da dire su questo fantastico ciclomotore dalle eccellenti caratteristiche.
Manovrabilità e stile supersportivo, colorazione “replica Team” MotoGP, leggero con i suoi 97 kg, perfetto per un uso misto città/montagna. Non si trova in cima alla lista perché crediamo che l’Aprilia SR 50 Motard sia un pochino più versatile e più adatto a un uso metropolitano, anche se la sfida tra i due è ancora accesa.

Piaggio Liberty 50

Piaggio Liberty 50

Questo ciclomotore è tra quelli più venduti a livello nazionale, e non solo. E’ considerato un entry level della famiglia Piaggio da sempre. Il Liberty è da oltre 20 anni uno scooter molto amato dai giovani 14enni. Oltre al modello base è disponibile una versione S (sportivo), che da un maggiore tocco di eleganza e sportività. All’anteriore abbiamo un cerchio da 16 pollici, freno a disco da 240 mm e forcella idraulica telescopica. Al posteriore disponiamo di un cerchio più piccolo da 14 pollici, di un classico freno a tamburo e un singolo ammortizzatore idraulico con regolazione a 4 posizioni. Il liberty ha inoltre una vasta personalizzazione degli accessori, tra cui presa USB, chiave contactless (avviamento elettronico con chiave in tasca) ed altro. Non è in cima alla lista solo per il design meno sportivo. Per il resto merita di stare sul podio a pari livello del precedente. Elegante, agile, con un ampio vano sottosella, comodo per un utilizzo cittadino, sicuro e con un alto livello di comfort (regolabile al posteriore).

Kymco People S 50

Kymco People S 50

Fino a qualche anno fa, questo ciclomotore era veramente brutto da vedere (opinione personale). Ad oggi dobbiamo rivedere la valutazione e le sue prestazioni. Un design molto elegante, illuminazione a led, strumentazione molto completa ed ampio spazio sotto la sella. La sua linea ricorda un po’ il nuovo Honda Sh, elegante e aggressivo allo stesso tempo. Il suo motore a 4 tempi raffreddato ad aria non spicca come accelerazione, ma la sua iniezione elettronica ci fa risparmiare sui consumi. Freno a disco da 260 mm all’anteriore e ruote da 16 pollici (anteriore) e 14 pollici (posteriore) che garantiscono confort e agilità nel traffico. A noi di DuoMoto, è piaciuto molto, ma soprattutto ci ha stupito il restyling fatto da casa Kymco.

Gilera Runner 50

Gilera Runner 50

Il Runner è stato amore e odio dal suo lancio nel 1997. Il suo habitat è il parcheggio con gli amici adolescenti che parlano dell’ultimo Kit Malossi e di come hanno raggiunto i 100 km/h scendendo dalla collina. Il Runner, è uno stile di vita devoto alle modifiche e alla personalizzazione, mentre per qualcun altro, è velocità e gare in pista. Uno dei pochi ciclomotori con raffreddamento a liquido forzato, con motore due tempi e freni a disco anteriori e posteriori. Le ruote un po’ piccole 14 pollici (Ant.) e 13 pollici (Post.), rendono questo ciclomotore leggero, agile e veloce nel traffico. O lo si ama o lo si odia, non esiste una via di mezzo per questo ciclomotore.

Piaggio NRG 50 2t

Piaggio NRG 50 2t

Ciclomotore con una livrea molto aggressiva, carattere sportivo e grafiche che esaltano il profilo. Il brillante motore monocilindrico raffreddato a liquido, ha una centralina dedicata per la gestione del carburatore elettronico, così da poter rientrare nelle nuove normative vigenti Euro 4. Molto raro trovare su un ciclomotore di questa portate un sistema frenante di questo tipo, nettamente sovradimensionato, all’anteriore è installato un disco da 240 mm mentre al posteriore un disco da 175 mm. Le caratteristiche tecniche e ciclistiche sono nettamente superiori alla media, ma il design ancora non convince i giovani che si affacciano al mondo delle due ruote.

Vespa Primavera 50cc

Vespa Primavera 50cc

Tra la top 10 non poteva mancare la mitica Vespa. E’ dalla sua prima presentazione, nel lontano 1967 che la vespa è entrata nel cuore di molti italiani. Illuminazione a led, design compatto e tecnologia all’avanguardia. Sono alcune delle caratteristiche che la Piaggio ha portato alla Vespa Primavera, facendo un salto nel 21° secolo. Alcuni dettagli, come la classica “cravatta” sullo scudo anteriore è un icona degli anni 70/80. Mono-ammortizzatore anteriore e posteriore, quest’ultimo regolabile. Motore 4 tempi raffreddato ad aria e scocca in lamiera con rinforzi strutturali. Un elegante e classico ciclomotore cittadino.

Kymco Agility 50 R16 + (plus)

Kymco Agility 50 R16 + (plus)

La Kymco sta puntato molto sugli scooter cittadini a ruota alta. Con questo scooter cinquantino abbiamo all’anteriore un cerchio da 16 pollici e al posteriore uno da 14 pollici. Forse non sarà mail il miglior scooter in commercio, ma la Kymco sta facendo passi da gigante. E’ stato messo in produzione con due diverse motorizzazioni, una da 2 tempi e un’altra da 4 tempi. Rappresenta al giorno d’oggi una delle alternative valide, economiche, per un uso metropolitano. Si viaggia comodamente anche in due e con il bauletto posteriore di serie, è possibile avere una doppia capienza per i caschi jet. All’anteriore dispone un un disco da ben 260 mm, mentre al posteriore un semplice freno a tamburo. L’accensione è sia elettronica e sia a pedale, per non rimanere mai a piedi. Con il suo prezzo molto competitivo, la sua affidabilità che si sta guadagnano con il tempo e l’estetica all’avanguardia, è un ottimo compromesso qualità/prezzo.

Peugeot Tweet 50

Peugeot Tweet 50

Il Peugeot Tweet è un pratico e compatto scooter cittadino, confortevole e agile. Con suoi cerchi da 16 pollici riesce facilmente a superare le buche più grosse. Un singolo freno a disco all’anteriore e un un piccolo tamburo al posteriore per aiutare quel che basta a rallentare il leggero ciclomotore. Non è tra i migliori “cinquantini”, ma la Peugeot ha voluto produrre un ciclomotore cercando di mantenendo il prezzo più basso possibile. Gli ammortizzatori idraulici, rendono la guida confortevole anche sulle strade più dissestate di una metropoli caotica. Il motore a quattro tempi raffreddato ad aria, garantisce buone prestazioni per la sua piccola cilindrata.

Aprilia Scarabeo 50 2t

Aprilia Scarabeo 50 2t

Il primo scooter Aprilia Scarabeo è stato presentato a Milano nel 1993, da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. L’intenzione dell’aprilia era creare uno scooter a ruote alte, concepito per essere funzionale e che si comporti egregiamente sulle strade sconnesse cittadine. Motore monocilindrico a due tempi, raffreddato ad aria forzata, con ruote da 16 pollici e freno a disco all’anteriore. Ha l’avviamento elettrico, ma anche a pedale. L’aprilia, come Gilera, Derbi e la Moto Guzzi, fanno tutti parte del gruppo Piaggio. L’affidabilità di quest’ultima per quanto attiene gli scooter è eccellente, ma finisce in fondo alla classifica perché non eccelle in prestazioni e in design.