I migliori Gadget per evitare gli Autovelox

gadget autovelox

Fin dall’inizio le Polizia e i trasgressori hanno vissuto un’esistenza molto simile al gatto e al topo che si rincorrono. Non si stratta di una vera corsa tra veicoli, ma di una gara tra chi mette in campo il miglior dispositivo elettronico. Si perché in questo articolo parleremo dei migliori gadget elettronici che supportano gli automobilisti e i motociclisti nell’evitare gli autovelox. L’evoluzione tecnologica ha dotato i Poliziotti di dispositivi elettronici precisi, radar che riprendono ad ampia distanza, telecamere notturne e Tutor per il controllo medio della velocità.

Tuttavia gli automobilisti e i motociclisti non si sono fatti cogliere impreparati trovando subito delle scappatoie per evitare le multe. Come se non bastasse, il mercato ha prontamente risposto con dei gadget tecnologici all’avanguardia. In questo articolo vedremo la lista dei migliori dispositivi e gadget elettronici che tengono traccia e avvisano della presenza di tutti gli autovelox e tutor.

L’attenzione alle volte non basta, anche il conducente più devoto ai regolamenti stradali, può trovarsi a superare il limite di velocità per un secondo. Giusto quell’attimo in cui si passa davanti alla fotocellula che registra la velocità, ed eccoci beccati la multa. Possono essere tanti i motivi per i quali si supera i limiti di velocità, tra cui il sole troppo forte o un tratto di strada in discesa. Sta di fatto che con più di 8.000 autovelox sul territorio italiano e le diverse restrizioni sui limiti di velocità, può succedere a tutti di prendere un verbale per eccesso di velocità. Se sei fortunato, l’autovelox non è omologato e quindi potrai richiedere l’annullamento. Per la procedura puoi contattare il tuo legale di fiducia entro 60 giorni dalla notifica.

Indice

Segnalazioni online

Dobbiamo sapere che la Polizia Stradale, i Comuni e gli enti pubblici gestori delle strade, sono obbligati a segnalare la presenza degli autovelox, che devono essere ben visibili a distanza di almeno di 100 metri. Ma non solo, sui siti ufficiali degli enti pubblici è possibile trovare una mappa dettagliata degli autovelox fissi e dei tutor. Oltre a ciò, sul sito della Polizia di Stato viene aggiornato settimanalmente il programma dei luoghi e dei giorni dove saranno installati gli autovelox mobili.

Certo è che non possiamo andare a controllare ogni giorno il sito della Polizia per verificare se sul tratto che percorriamo saranno installati autovelox mobili, sarebbe un enorme spreco di tempo. L’unico sistema per evitarli e restare sempre aggiornati, è organizzarsi con un buon dispositivo che avvisa in tempo reale della presenza degli autovelox mobili. Parliamo di quelli mobili perché ormai gli autovelox fissi sono disponibili su quasi tutti i navigatori, anche Google Maps dal 2019 li mostra mentre viaggiamo.

Cosa dice la legge

Secondo la normativa vigente, i sistemi elettronici di rilevazione della velocità possono essere posizionati sulle strade extraurbane, o in città ma solo se il tratto è pericoloso o a rischio di velocità eccessiva.

In tutti i casi vi è l’obbligo di segnalare la presenza dell’autovelox, con una distanza minima di 100 metri e massima di 4 km, al fine di evitare incidenti o brusche frenate. Il dispositivo e l’auto della polizia devono essere ben visibili ad almeno 100 metri di distanza e non nascosti come avviene in alcuni comuni italiani a causa della scarsa etica di alcuni agenti della Municipale.

I verbali devono riportare la data dell’ultima omologazione (taratura) che deve essere fatta entro un anno dalla data della rilevazione dell’infrazione. Quindi se la multa ricevuta manca di dati che identificano la data della taratura o questa è superiore a 365 giorni, può essere chiesto l’annullamento del verbale.

Come può la tecnologia aiutare

I rilevatori di autovelox in Europa sono legali e possono essere acquistati liberamente. La maggior parte di questi dispositivi avvisano il conducente quando si è in prossimità di un autovelox, dando il tempo di verificare la velocità e adeguarla al codice della strada. Le soluzioni offerte dal mercato sono tante, dal dispositivo da installare sull’autovettura a quello da posizionare sul manubrio della moto. Ci sono anche dispositivi che possono essere messi in tasca o indossati come un braccialetto che vibrano in prossimità degli autovelox, di seguito li vedremo tutti.

Un buon dispositivo deve avvisare il conducente non solo dagli autovelox e tutor fissi, ma anche da quelli mobili e dai controlli di polizia.

In entrambi i casi, il fattore importante che rende affidabile un dispositivo è la grandezza della community che tiene aggiornata la mappa. Si perché tutti questi gadget permettono agli utenti di segnalare le postazioni degli autovelox mobili, i controlli della Polizia e gli ostacoli in carreggiata. Senza di loro il dispositivo sarebbe inutile perché sarebbe statico e mostrerebbe solo gli autovelox fissi. Pertanto una buon dispositivo dinamico deve avere una grande community che segnala la presenza degli autovelox mobili.

Perché un gadget?

Alle volte si può essere insoddisfatti delle App per smartphone che si possono scaricare da AppStore e PlayStore, per questo si ricade su dispositivi studiati prettamente per la rilevazione degli autovelox da portare sempre con se. Un gadget può risultare molto comodo per i motociclisti, perché si può mettere in tasca o addirittura all’interno di un casco. Mentre per gli automobilisti, avere un dispositivo sempre acceso che rilevi tutti gli autovelox, può far evitare tante multe che si prendono soprattutto nei tratti casa-lavoro. Adesso è arrivato il momento di vedere i migliori dispositivi che segnalano gli autovelox.

Lista dei migliori rilevatori di autovelox


OOONO CO-DRIVER

OOONO CO-DRIVER

OOONO è il dispositivo più venduto in Europa per rilevare gli Autovelox, con oltre 20.000 recensioni su Amazon. Ha un costo molto contenuto e avvisa automaticamente gli utenti della presenza di autovelox e pericoli stradali. Come la maggior parte dei dispositivi di questo tipo, sono basati su una “community” che tiene aggiornata in modo costante la presenza di autovelox fissi e mobili. Si collega facilmente allo smartphone tramite bluetooth, è possibile regolare il volume e personalizzare gli allarmi acustici che avvisano il conducente.

Il dispositivo ha un unico pulsante, semplice e funzionale. Per la segnalazione di autovelox e controlli della polizia, occorre preme una sola volta il pulsante. Mentre per segnalare ai veicoli che ci seguono un pericolo in strada, occorre premere due volte consecutive l’unico pulsante disponibile. Non ha bisogno di essere ricaricato, perché la piccola batteria dura circa 1 anno (CR2450 tipica da orologio). Avvisa della presenza di autovelox fissi, autovelox mobili, pericoli stradali presenti sulla carreggiata e incidenti. Le sue dimensioni sono talmente piccole che è possibile posizionarlo ovunque. Lo consigliamo perché occupa poco spazio e ha un basso costo.

Specifiche tecniche del costruttore

Display: No
Connettività: Bluetooth 4.2
Compatibilità: iOS e Android
Colore: Nero
Dimensioni: 3 cm (circa)
Peso: 15 grammi
Tipologia di avviso: tono acustico
Tipo di montaggio: adesivo
Alimentazione: batteria inclusa, modello CR2450
Durata: 8-10 mesi
Abbonamento: Gratuito
Migliori Offerte: Amazon


Saphe One Plus

Saphe One Plus

Saphe è un’azienda che produce numerosi dispositivi che rilevano gli autovelox, vanta di una community molto grande che tiene costantemente aggiornata la mappa. Il piccolo dispositivo “Saphe One Plus” si avvia automaticamente e avverte il conducente della presenza di autovelox, traffico e incidenti. Per farlo funzionare occorre collegarlo tramite Bluetooth allo smartphone. Il dispositivo risulta omologato e progettato per un uso stradale in sicurezza. Non ci sono costi di abbonamento da affrontare o altre spese oltre quello dell’acquisto del prodotto. Non ha bisogno di essere ricaricato, la batteria dura dai 2 ai 4 anni.

Semplice, intuitivo e facilmente configurabile tramite App. E’ possibile personalizzare l’uso scegliendo: quando avvisare, quanto prima inviare la notifica e con quale tono notificare l’allarme di un’autovelox. Per gli automobilisti è molto facile installarlo all’interno dell’abitacolo. Per i motociclisti, può essere trasportato in tasca e collegato agli auricolari. I più temerari lo indossano nel taschino o al collo come una collana, così da rendere più semplice ascoltare l’avviso inviato dal dispositivo.

Specifiche tecniche del costruttore

Display: No
Connettività
: Bluetooth
Compatibilità: iOS e Android
Colore: Nero
Dimensioni: 64 x 36 x 15 (millimetri)
Peso: 24 grammi
Tipologia di avviso: acustico tramite tono personalizzabili e visivo tramite led lampeggiante.
Tipo di montaggio: adesivo
Alimentazione: Batteria sostituibile con modello a bottone CR2450
Durata: 2 anni
Abbonamento: Gratuito
Migliori Offerte: Amazon


Saphe MC

Saphe MC

Saphe MC è uno dei dispositivi in commercio che è stato progettato per i motociclisti. Aiuta tutti gli utenti ad evitare autovelox mobili e segnala i posti di blocco. Il vantaggio rispetto agli altri dispositivi in commercio è che la sue dimensioni sono davvero ridotte. I 6 millimetri di spessore, permettono un’installazione all’interno del casco, come fosse un auricolare. Fa parte del gruppo Saphe quindi vanta di un’ampia “Community” che avvisano prontamente della presenza di autovelox sulla carreggiata e di pericoli in strada.

Il dispositivo emette un suono tramite l’altoparlante integrato e avvisa l’utente della presenza di un rilevatore di velocità. Ci sono diversi toni personalizzabili per i diversi allarmi. Si collega tramite Bluetooth allo smartphone e si aggiorna costantemente. La sua batteria CR2032 (tipologia a bottone), anche se piccola, ha una lunga durata arrivando tranquillamente a un anno d’utilizzo. La pila CR2023 di cui è dotato il dispositivo è possibile sostituirla al costo di 1 Euro circa.

Specifiche tecniche del costruttore
Display:
No
Connettività
: Bluetooth
Compatibilità: iOS e Android
Colore: Nero
Dimensioni: 6 x 37 x 37 (millimetri)
Peso: 32 grammi
Tipologia di avviso: acustico tramite tono personalizzabili
Tipo di montaggio: libero
Alimentazione: batteria sostituibile con modello a bottone CR2032
Durata: 2 anni
Abbonamento: Gratuito
Migliori Offerte: Amazon


WOOLF Moto Sport

WOOLF Moto Sport

Alla vista sembra potrebbe sembrare un semplice braccialetto in pelle, ma non è così. Questo dispositivo ha la capacità di vibrare quando si è in prossimità di un autovelox, o almeno è quello che dovrebbe fare. Noi l’abbiamo provato ma ci dispiace dirlo, il dispositivo non ha letto molti autovelox fissi, figuriamoci come possa leggere quelli mobili. Eppure il dispositivo è fabbricato e progettato al 100% in italia, ma crediamo che il problema sia che non ha ancora una forte community di supporto. Come abbiamo visto in diversi nostri articoli sugli autovelox, i dispositivi mobili per la rilevazione della velocità vengono spostati con frequenza giornaliera. Questo dispositivo trova facilmente gli autovelox fissi che l’azienda ha inserito nel database, ma la mappa viene aggiornata raramente.

Secondo noi gli aggiornamenti non sono costanti, questo è il motivo della scarsa segnalazione di autovelox. L’abbiamo inserito nella lista perché l’idea di avere un braccialetto che ci segnali la presenza di un autovelox semplicemente vibrando è fantastico. Il progetto è buono e ha tutte le basi del Made in Italy per diventare grande. Ci auguriamo che nei prossimi mesi o anni sia implementata la quantità di autovelox sul territorio italiano e sia crei una forte community di supporto. Speriamo di vedere il dispositivo a polso di molti motociclisti che combattono costantemente contro gli autovelox, le multe e la decurtazione dei punti dalla patente.

Specifiche tecniche del costruttore

Display: No
Connettività: Bluetooth
Compatibilità: iOS e Android
Colore: Nero, Giallo, Rosso o Carbon
Dimensioni: variabile come un bracciale o orologio
Peso: 90 grammi
Tipologia di avviso: vibrazione crescente all’avvicinarsi all’autovelox
Tipo di montaggio: libera, indossabile come un bracciale
Alimentazione: batteria interna e ricaricabile tramite cavo
Durata: 1 settimane circa per una durata di circa 6 ore al giorno
Abbonamento: Gratuito
Migliori Offerte: Amazon


Sanzioni amministrative

Vediamo cosa dice la legge, ma soprattutto quali sono le sanzioni previste dal CDS. Secondo l’art. 142 del codice della strada chiunque superi i limiti di velocità stabiliti, è punibile con una sanzione amministrativa e in alcuni casi anche la decurtazione dei punti dalla patente di guida. Vediamoli nel dettaglio:

  • superato il limite ma entro i 10 km/h:
    • multa da € 42 a € 173 e nessuna decurtazione di punti
  • superiore ai 10 km/h e entro i 40 km/h:
    • sanzione da € 173 a € 694
    • – 3 punti sulla patente
  • oltre i 40 km/h ma entro i 60 km/h dal limite massimo:
    • sanzione amministrativa da € 543 a € 2.170
    • – 6 punti sulla patente
    • sospensione patente di guida da 1 a 3 mesi
  • superato il limite di oltre 60 km/h:
    • multa da € 845 a € 3.382
    • – 10 punti dalla patente
    • sospensione patente da 6 a 12 mesi

Tutte le sanzioni amministrative vengono aumentate di 1/3 (un / terzo) quando queste vengono commesse tra le ore 22 e le ore 7 del mattino. In ultimo, il ricorso per una multa può essere presentato entro 6 mesi dalla ricezione del verbale.


Conclusioni

I gadget migliori che il mercato ha da offrire li abbiamo visti, ma è bene ricordare che questi sono solo un mezzo per evitare le multe da piccoli eccessi di velocità. Se l’intenzione è correre su una strada pubblica, beh, facciamolo in pista perché gli ostacoli e gli imprevisti in strada sono troppi. D’altronde, viaggiare su un’autostrada a tre corsia a 140 km/h non è certo un rischio enorme per alcuni veicoli e conducenti. Il consiglio è avere una velocità tale adeguata al tratto di strada e imprevisti che si possono presentare.

Viaggiare in centro città nei pressi di una scuola a 50 km/h risulterà più rischioso rispetto a viaggiare in autostrada a 150 km/h. Tutto deve essere bilanciato, velocità e imprevisti. In tutti i casi un buon gadget anti-autovelox può essere utile per evitare le sanzioni amministrative e vedersi decurtare punti della patente.

Articoli correlati:

Chi decide i limiti di velocità sulla strada?
Le migliori App per evitare gli autovelox.
Come evitare gli autovelox
La moto più veloce al mondo!