Stipendi e guadagni dei piloti della MotoGP 2024

tutti i piloti motogp 2024

Motociclisti e appassionati del mondo motociclistico, ma soprattutto del motorsport si pongono sempre una domanda che è: qual è lo stipendio di un pilota di MotoGP? Quanto guadagnano i motociclisti professionisti che corrono nel Motomondiale in una stagione intera? Qual è la paga dei piloti ad ogni singolo Gran Premio che gareggiano? In questa articolo cercheremo di rispondere ai diversi quesiti posti da tutti gli amatori delle due ruote. Inoltre, vedremo gli accordi tra piloti e team, con gli stipendi annui e gli extra guadagni percepiti in caso di vittoria della stagione. Per chi volesse approfondire il contratto di un singolo pilota, basterà selezionarlo.

Come noteremo dall’elenco seguente, emerge una netta disparità salariale tra i piloti della MotoGP. Mentre alcuni dei piloti di spicco percepiscono stipendi da capogiro, altri, che fanno parte soprattutto dei team emergenti, hanno stipendi molto inferiori ai colleghi dei team ufficiali.

La variabilità degli stipendi si basa principalmente nelle dinamiche di sponsorizzazione; infatti, i finanziamenti che i team ricevono per sostenere le operazioni legate al campionato, provengono in larga misura da sponsor esterni, dai diritti televisivi e dalle attività di marketing. Queste entrate sono cruciali non solo per definire i guadagni del pilota, ma rappresentano anche una risorsa vitale per gli stipendi di tutto il personale del team, inclusi tecnici e addetti ai lavori, garantendo così il funzionamento ottimale dell’intera squadra.

In fondo a questa pagina, la lista completa degli stipendi dei piloti della MotoGP 2024.

Stipendi della 76° stagione della MotoGP

Con l’inizio della 76° stagione del “Moto Gran Prix Championship 2024“, i Team hanno schierato i piloti in griglia, pronti a partire. Gli ultimi ritocchi sono stati apportati, e con loro, gli accordi sugli stipendi dei piloti che devono percepire nell’attuale stagione.

Il motociclismo è un’attività sportiva pericolosa e siamo consapevoli che nessuno stipendio, per quanto alto sia, può mai compensare adeguatamente la perdita di una vita umana o le ferite che un pilota potrebbe subire. Nonostante ciò, alcuni professionisti ricevono compensi estremamente elevati, che appaiono sproporzionati se confrontati con professioni caratterizzate da rischi maggiori e da condizioni economiche molto più modeste.

Appassionati di MotoGP

La MotoGP è considerata il vertice assoluto per i professionisti del motociclismo e, più in generale, per tutti gli appassionati degli sport su due ruote. Il crescente aumento di fan e la popolarità a livello globale negli ultimi anni, hanno notevolmente aumentato la visibilità di questo sport, portando a un incremento dei guadagni per tutti coloro che ne fanno parte.

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

La categoria motociclistica della MotoGP, fa parte di quei selezionatissimi sport dove solo solo i piloti più talentuosi e dotati ne possono far parte, e alle volte nemmeno basta. Ogni anno, la griglia di partenza si popola delle moto più veloci del mondo e di piloti migliori che si sono distinti per le loro straordinarie capacità nelle categorie inferiori di Moto3 e Moto2.

Sponsor Vs Guadagni?

Focalizzandoci sugli stipendi dei piloti, un tema che approfondiremo tra poco, sorge spontanea una domanda: da dove arrivano i soldi per gli stipendi dei piloti? .

Il Motomondiale, grazie a un pubblico in costante aumento, ha visto un’espansione significativa dei suoi guadagni. Questi introiti, che ammontano a milioni di euro, derivano principalmente dalle sponsorizzazioni di aziende internazionali. Gli investimenti variano considerevolmente, basti pensare che si pagano cifre intorno ai 50.000 Euro per piccoli loghi sulla carena e diritti di marketing (dichiarare di essere sponsor di…), arrivando fino a 20 milioni di Euro, e oltre, per gli sponsor principali dei team di punta.

Invece, per quanto riguarda i piloti, questi ricevono un compenso fisso annuo direttamente dal team per cui corrono. I team quindi dividono parte del loro budget non solo per coprire gli stipendi dei piloti, ma anche per stipendiare tutti i dipendenti che contribuiscono al successo, assicurandosi così la gestione ottimale della stagione sportiva.

Stipendi dei Piloti MotoGP

Entriamo subito nel dettaglio economico, vediamo quanto guadagnano i piloti della categoria MotoGP nella stagione attuale 2024. Indicheremo solo gli stipendi base che sono stati resi noti dalle aziende o dagli stessi team ufficiali. Ma è bene precisare che i piloti di MotoGP, di solito, vengono pagati con una valuta in Dollari. Quella che invece riporteremo noi, per semplicità, è stata convertita in Euro .

Pilota Stipendio
#1 Francesco Bagnaia € 7 milioni
#93 Marc Marquez € 6 milioni
#20 Fabio Quartararo € 5,3 milioni
#12 Maverick Vinales € 4 milioni
#5 Johann Zarco € 4 milioni
#36 Joan Mir € 3 milioni
#43 Jack Miller € 3 milioni
#23 Enea Bastianini € 2,3 milioni
#42 Alex Rins € 2 milioni
#89 Jorge Martin € 2 milioni
#21 Franco Morbidelli € 2 milioni
#33 Brad Binder € 1 milione
#73 Alex Marquez € 1 milione
#41 Aleix Espargaro € 800.000
#88 Miguel Oliveira  € 625.000
#30 Takaaki Nakagami  € 450.000
#49 Fabio di Giannantonio € 350.000
#10 Luca Marini € 350.000
#25 Raul Fernandez € 250.000
#37 Augusto Fernandez € 250.000
#72 Marco Bezzecchi € 250.000
#31 Pedro Acosta n.d.
Continua a leggere per vedere i contratti completi

Tagli agli stipendi

Negli ultimi anni, contrariamente a quanto si possa pensare, i piloti di MotoGP hanno subito un taglio ai propri stipendi, con una riduzione media quasi del 20% rispetto a prima del Covid-19.

Per capire meglio questa riduzione, nel 2018 i team di MotoGP hanno complessivamente speso circa 58 milioni di Euro negli stipendi per i 24 piloti che hanno gareggiato. Nel 2022, la cifra è scesa a circa 47 milioni di Euro. La riduzione del 20% è attribuibile a diversi fattori.

La principale causa della diminuzione degli stipendi è stata la crisi economica globale degli ultimi anni, aggravata dalla pandemia di Covid-19. Quest’ultima ha provocato un calo nelle vendite di motocicli e accessori, portando alla chiusura di alcune delle più importanti concessionarie di moto a livello mondiale. È importante notare che questo crollo economico è stato avvertito a livello globale, nonostante in Italia si sia registrato un aumento delle vendite di motocicli, inclusi gli scooter, nella fase iniziale della pandemia.

Inoltre, il 2022 ha visto il ritiro di alcuni dei piloti più amati dal pubblico e dagli sponsor, tra cui Daniel Pedrosa, Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, influenzando ulteriormente gli investimenti degli sponsor.

Nonostante ciò, nel 2023 si è assistito a una ripresa, con gli stipendi che hanno raggiunto i 60 milioni di euro, indicando un ritorno ai livelli pre-pandemici, adesso aspettiamo alcuni dati dei contratti del 2024.

Cambio di rotta

In risposta a questi eventi, alcune aziende hanno rivisto le proprie politiche salariali. In passato, l’enfasi era posta sui generosi stipendi dei piloti, ma la pandemia e la perdita di visibilità di alcune stelle della MotoGP hanno spinto le aziende a rivedere questa filosofia. Ducati, ad esempio, ha optato per ridurre gli stipendi dei piloti, investendo maggiormente nella tecnologia motociclistica e nel numero di piloti sotto contratto.

Piloti e contratti per la stagione 2024

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui
Adesso entriamo nel dettaglio andando a vedere tutti gli accorti stipulati dai piloti con i rispettivi team.

Francesco Bagnaia

Pecco Bagnaia

Il campione del mondo della MotoGP degli ultimi due anni, 2022 e 2023 ha lasciato il suo prezioso numero 63 per andarsi a prendere il #1. Nato a Torino, Francesco Bagnaia è stato il primo pilota della VR46 Racing e il quarto italiano a vincere il mondiale della classe regina. Il suo stipendio potrebbe arrivare tranquillamente a 10 milioni di Euro all’anno, grazie a bonus stagione.


Marc Marquez

marc marquez

Marc Marquez è il pilota spagnolo nato il 17 febbraio 1993. Fratello maggiore di Alex Marquez, 8 volte campione del mondo e fino al 2023 era tra i piloti più pagati della MotoGP.


Fabio Quartararo

Fabio Quartararo #20

Fabio Quartararo, motociclista francese nato a Nizza il 20 aprile 1999, è il pilota che si è aggiudicato il campionato del mondo di MotoGP nel 2021, accumulando 278 punti e salendo sul podio 10 volte. Ha rinnovato il suo contratto con Yamaha, estendendolo fino alla fine del 2024 il suo accordo.


Maverick Vinales

Il pilota spagnolo, nato a Figueres il 12 gennaio 1995, ha dimostrato le sue eccezionali capacità diventando Campione del Mondo nella categoria Moto3 nel 2013. Con un totale impressionante di 323 punti e 15 podi in 18 gare disputate, la sua performance durante quella stagione è stata straordinaria, evidenziando la sua competenza e determinazione nel raggiungere il successo al massimo livello del motociclismo.


Johann Zarco

Johann Zarco

Motociclista francese nato a Cannes il 16 luglio 1990. Diversi trofei nazionali e internazionali vinti. Nei due anni consecutivi, 2015 e 2016, ha vinto il Motomondiale nella classe Moto2.


Joan Mir

Joan Mir #36

Joan Mir Mayrata è il pilota spagnolo nato a Palma di Maiorca il 1 settembre 1997. Ha vinto ben 2 campionati mondiali, il primo nel 2017 in Moto3 e il secondo durante la pandemia del 2020 in MotoGP


Jack Miller

Jack Peter Miller, nonostante una carriera piena di sfide, è riuscito a ottenere poche vittorie significative nel 2021 e 2022. Questi successi sottolineano la sua crescita come pilota competitivo nel campionato mondiale.


Enea Bastianini

Enea Bastianini

Bastianini è nato a Rimini il 30 dicembre 1997, campione del mondo di Moto2 nel 2020. Nel 2022 passa al team Grasini Racing ottenendo anche la sua prima vittoria in categoria, nel GP del Qatar per poi andare nel team ufficiale Ducati (2023).


Alex Rins

alex rins

Alejandro Rins Navarro, nato a Barcellona l’8 dicembre 1995. Diversi Gran Premi vinti nella sua carriera, ma nessun Motomondiale portato a casa.


Jorge Martin

Jorge Martin

Jorge Martín Almoguera, pilota spagnolo originario di Madrid, nato il 29 gennaio 1998, si è distinto vincendo il campionato del mondo Moto3 nel 2018. Nel 2023, ha ottenuto un eccellente secondo posto nel campionato MotoGP, accumulando 428 punti e finendo la stagione alle spalle del campione del mondo Francesco “Pecco” Bagnaia.


Franco Morbidelli

Franco Morbidelli

Motociclista italiano nato a Roma il 4 dicembre 1994. Morbidelli è campione del Mondo 2017 nella categoria Moto2, nonché campione d’Europa 2013 nella classe Superstock 600.


Brad Binder

Brad Binder

Pilota sudafricano, nato 11 agosto 1995. E’ stato il vincitore del Motomondiale nella categoria Moto3 nel 2016. Fratello di Darryn Binder, ex pilota di MotoGP. Nel 2024 il pilota festeggia 12 anni con il team austriaco KTM.


Alex Marquez

miniatura di Alex Marquez #73

Motociclista spagnolo nato il 23 aprile 1996, fratello dell’otto volte campione del Mondo Marc Maquez.


Aleix Espargaro

Aleix Espargaro

Motociclista spagnolo nato il 30 luglio 1989, fratello maggiore di Pol Espargaro (pilota di MotoGP). Corre nel Motomondiale dal 2004, è il suo primo Gran Premio lo ha vinto nel 2022 in Argentina. Insieme a Maverick Viñales hanno portato l’Aprilia al suo primo storico 1° e 2° in MotoGP.


Miguel Oliveira 

Miguel Oliveira

Miguel Ângelo Falcão de Oliveira pilota portoghese, nato il 4 gennaio 1995. Ha vinto diversi Gran Premi, in tutte le categoria, ma la sua migliori stagioni l’ha ottenute nel 2015 e 2018 piazzandosi al 2° posto.


Takaaki Nakagami

Motociclista giapponese nato il 9 febbraio 1992. Entra nel Motomondiale nel 2008 nella classe 125, ad oggi la sua migliore stagione si è conclusa in 6° posizione, Moto2 nel 2016.


Fabio di Giannantonio

Pilota italiano, nato a Roma il 10 ottobre 1998. La sua migliore stagione è stata nella categoria Moto3, concludendo al 2° posto con 218 punti. Il suo primo trionfo in MotoGP sul circuito del Qatar è avvenuto nel 2023.


Luca Marini

luca marini #10

Pilota motociclistico italiano, nato a Urbino il 10 agosto 1997. Ha corso fino al 2023 nel Team del fratellastro, Valentino Rossi, adesso è il pilota ufficiale della Honda Repsol


Raul Fernandez

Raúl Fernández

Raúl Fernández, motociclista spagnolo nato a Madrid il 23 ottobre 2000, è entrato a far parte del mondo della MotoGP come pilota ufficiale nel 2018, unendosi al team Tech3 KTM Factory Racing.


Augusto Fernandez

Augusto Fernandez

Augusto Fernandez ha firmato per continuare con GASGAS Factory Racing Tech3 in MotoGP per il 2024. Dopo una solida stagione da rookie nel 2023, Fernandez è stato confermato grazie alle sue prestazioni promettenti e alla sua rapida adattabilità​.


Marco Bezzecchi

marco bezzecchi

Pilota Italiano, nato a Rimini nel 12 novembre 1998. Vincitore del CIV nell’anno 2015. Ha fatto il suo debutto in MotoGP nel 2022, classificandosi al 14° posto. Solo un anno dopo, nel 2023 chiude la stagione di MotoGP in un ottima terza posizione. Ora ci aspettiamo un campionato ricco di emozioni.


Pedro Acosta

Pedro Acosta

  • Team: Red Bull GASGAS Tech3
  • Moto: verifica
  • Numero pilota: 31
  • Nazionalità: Spagna – 25/05/2004
  • Durata contratto: 2024
  • Stipendio: verifica contratto aggiornato
  • Guadagno per ogni singola gara: verifica

Se hai trovato questo articolo utile, vieni a scoprire un mondo di contenuti unici e affascinanti! Iscriviti alla nostra pagina Facebook e visita il nostro profilo Instagram.

Articoli correlati