Stipendio di Luca Marini, con l’aggiunta degli sponsor 

ducati desmosedici VR46 Accademy

Pilota

Marini è nato ad Urbino, nell’agosto del 1997, figlio di Stefania Palma, madre di Valentino Rossi e di Massimo Marini. Grazie all’esempio del fratellastro, Valentino Rossi, inizia ad avvicinarsi al mondo delle minimoto alla giovane età di 4 anni.

Il suo esordio nel campionato mondiale Moto3 avviene nel 2013, dove non riesce nemmeno a finire la stagione. Due anni dopo, nel 2015, si trasferisce in Moto2, dove ancora una volta non completa la stagione. Con il passare degli anni, ottiene piccole migliorie, finendo ogni stagione qualche punto più in avanti

MotoGP

Nella classe Moto2 ottiene un 23° posto nel 2016, 15° posto nel 2017, 7° posto nel 2018, 6° nel 2019 ed infine, 2° nel 2020. Grazie ai suoi risultati ottenuti negli anni, nel 2021 gli viene data la possibilità di correre nella MotoGP nel Team Esponsorama Racing al fianco di Enea Bastianini.

Non fa un ottima stagione, chiudendo con 41 punti al 19° posto. Quest’anno nella stessa categoria, viene accolto dal team del fratellastro Valentino Rossi, in sella alla nuova Ducati Desmosedici GP 2022.

Auto

Luca Marini ha corso in alcune competizioni automobilistiche. La più recente, dove è riuscito a vincere la gara, si tratta della “12 Ore del Golfo“. Alla guida della Ferrari 488 GT3, è riuscito a vincere nella categoria PRO AM. Nel suo team, come compagni di squadra aveva il pilota, nonché fratellastro, Valentino Rossi. Insieme ai due fratelli c’era anche l’amico speciale di Valentino, Uccio Salucci.

Stipendio di Marini

Luca Marini
  • Stipendio base: € 260.000
  • Guadagno per ogni singola gara: € 12.380
  • Bonus in caso di vittoria: N/A
  • Durata del contratto: 2022
  • Team: Mooney  VR46 Racing Team
  • Moto: Ducati Desmosedici GP 2022
  • Numero di gara: 10

Contratto

Marini sigilla il suo nuovo contratto con il Team del fratello, “VR46 Racing Team“, in sella alla Ducati Desmosedici. Porta a casa uno stipendio base di 260.000 Euro, che sono circa 12.000 Euro per ogni singola gara disputata. Non è tanto, ma con alle spalle un fratello di quella portata, non si esclude un nuovo campione. Al momento il suo contratto scade a fine stagione del 2022.

Articoli Correlati: