Suzuki GSX-S1000GX+ 2024: immagini + Scheda Tecnica

Suzuki-GSX-S1000GX-

Suzuki ha espanso la sua rinomata serie GSX-S1000 introducendo la GSX-S1000GX+ 2024, un modello crossover innovativo che fonde l’essenza di una sport-tourer con il dinamismo di una moto da avventura.

La GSX-S1000GX+ emerge come un’unione perfetta tra la GSX-S1000GT e la V-Strom 1050. Questa moto si distingue per la sua posizione di guida comoda, sospensioni a lunga escursione e una maggiore altezza da terra, riuscendo ad offrire un’esperienza di guida unica sia in città che su strade extraurbane. IL motore potente può essere equiparato a una moderna Superbike, questo rende divertente la guida anche alle alte velocità.

Con il lancio ufficiale, Suzuki conferma le anticipazioni: la GSX-S1000GX+ è più di una semplice aggiunta alla gamma aziendale. È un passo avanti nell’ingegneria, con l’introduzione del dispositivo IMU a sei assi Bosch che eleva il suo reparto elettronico. Il motore potente è a livello delle Superbike moderne, il telaio

Definita da Suzuki come un “crossover“, la GSX-S1000GX+, dall’aspetto si pensa a questa moto come un’altra “Touring”, ma in sostanza predilige l’asfalto piuttosto che i percorsi off-road. Questa moto non solo colma un buco nel catalogo della Suzuki ma si rivolge anche a un pubblico che cerca un’alternativa alle tradizionali tourer.

Sospensioni elettroniche Avanzate

La Suzuki GSX-S1000GX+ 2024 è dotata di sospensioni elettroniche avanzate, sviluppata da Showa. Il sistema SAES (Suzuki Advanced Electronic Suspension) integra una forcella telescopica rovesciata SFF-CA di Hitachi Astemo e un ammortizzatore posteriore BFRC-lite, entrambi a controllo elettronico dello smorzamento. Il motociclista può scegliere tra quattro modalità di regloazione, che influisce direttamente sullo smorzamento: Hard, Medium, Soft e una modalità personalizzabile. Mentre il precarico della molla della forcella è regolabile manualmente, quello dell’ammortizzatore posteriore beneficia di un’impostazione elettronica.

Il SAES si avvale di algoritmi esclusivi come il SFRC (Suzuki Floating Ride Control), che oltre a migliorare la risposta delle sospensioni e il comfort, ottimizza la qualità di guida e la stabilità del telaio. Mentre il sistema skyhook-style monitora e regola lo smorzamento in base alla distribuzione del peso, assicurando un livello costante anche su superfici irregolari. A questo aggiungiamo il sistema SVDC (Suzuki Velocity Dependent Control) che adatta lo smorzamento alla velocità del veicolo, e la tecnologia SDDC (Suzuki Deceleration Damping Control) che riduce il beccheggio durante la frenata e limita l’affondo dell’anteriore. Ma non è tutto…

Elettronica

La moto risulta molto all’avanguardia per quanto attiene la tecnologia motociclistica, grazie anche a Suzuki Intelligent Ride System (SIRS), la suite elettronica più avanzata mai offerta dalla Suzuki. Questo sistema integra, come detto in precedenza, un’IMU a sei assi e un acceleratore ride-by-wire per una risposta veloce e precisa.

Il cuore del SIRS è il Suzuki Drive Mode Selector Alpha (SDMS-α), che permette ai piloti di scegliere tra tre modalità di guida preimpostate: Active, Basic e Comfort. Ogni modalità è stata modificata per adattare la risposta dell’acceleratore, il controllo della trazione e lo smorzamento delle sospensioni alle specifiche esigenze di guida, garantendo un’esperienza personalizzata per ogni situazione.

Sicu

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

Il sistema elettronico SIRS include il controllo della trazione a cinque modalità, il controllo dell’impennata e il controllo della coppia di rollio per ottimizzare la potenza in curva. Il cambio rapido su/giù e il Smart Cruise Control, sono solo alcune delle funzionalità che definiscono questa moto.

Per quanto riguarda il sistema frenante, è dotata di pinze Brembo monoblocco a 4 pistoncini all’anteriore e una pinza Nissin a 1 pistoncino al posteriore, per frenate eccellenti anche in curva grazie all’ABS-C di serie.

Ad aumentare la sicurezza ci pensa il limitatore di sollevamento della ruota posteriore, mentre il sistema Suzuki Easy Start (avviamento rapido) e l’assistenza a basso numero di giri che assicurano una partenza fluida alle basse velocità. Tutte queste tecnologie sono facilmente gestibili attraverso un display TFT a colori da 6,5 pollici, che si integra perfettamente con l’app mySPIN di Suzuki per accedere a mappe, chiamate, contatti e musica direttamente dal manubrio.

L’innovazione sta nell’introduzione del sistema di controllo della coppia di rollio, che regola la coppia motrice per massimizzare l’accelerazione durante l’inclinazione in curva, migliorando così la prestazioni e la sicurezza anche in piega.

Potenza del Motore

All’interno del telaio abbiamo il cuore di questa moto, un motore da quattro cilindri in linea da 999 cc, che eroga una potenza di 152 CV a 11.000 giri/min e una coppia massima di 106 Nm a 9.250 giri/min. Potenza e coppia, uniti all’elettronica avanzata, promettono una risposta veloce ai bassi regimi e picco ancora più efficiente.

Cambio automatico sequenziale a 6 velocità e raffreddamento a liquido, questo motore viene condiviso con la GSX-S1000 e la GSX-S1000GT+ sport-tourer, solo che è stato adattato per migliorare le prestazioni su strada.

La GSX-S1000GX+ non è solo potenza pura; è anche dotata di una suite elettronica avanzata che comprende il ride-by-wire, tre modalità di guida selezionabili e il controllo della trazione in curva. La frizione assistita/antisaltellamento e il cambio rapido bidirezionale facilitano l’uso del cambio a sei marce, rendendo ogni viaggio un’esperienza di guida fluida e controllata.

Com’è la nuova Suzuki GSX-S1000GX+ 2024

Oltre alle dotazioni elettroniche, ci sono alcune migliorie nella struttura e nel telaio. Il manubrio, rispetto al modello precedente GT, è più largo e posizionato di quasi 6 centimetri più vicino al pilota, offrendo una postura di guida più eretta e confortevole. Per ridurre le vibrazioni e aumentare il comfort durante la guida, il manubrio è montato su supporti in gomma, e lo stesso materiale è utilizzato per le pedane e i supporti degli specchietti, mirando a diminuire l’affaticamento del pilota su lunghi tragitti.

L’incremento dell’altezza da terra ha permesso di posizionare le pedane leggermente più in basso, riducendo la flessione del ginocchio e migliorando il comfort generale in sella. Queste migliorie ergonomiche rendono la GX più confortevole della GT, pur mantenendo una postura più sportiva rispetto alla V-Strom 1050.

Nuove scelte progettuali

Suzuki ha implementato scelte progettuali mirate per accrescere il benessere di pilota e passeggero. La carenatura anteriore è stata progettata per minimizzare la pressione dell’aria e aumentare l’aerodinamica, mentre il parabrezza regolabile in tre posizioni migliora ulteriormente la protezione dall’aria.

La sella del pilota è stata resa più spessa di 1,5 cm e più piatta rispetto alla GT, con una parte anteriore più snella e una maggiore imbottitura, che offre un supporto maggiore e allo stesso tempo consente una migliore libertà di movimento. Il sedile del passeggero è stato anch’esso evoluto, risultando più spesso di 1 cm e più largo di 2,5 cm, per un comfort e una stabilità maggiori. Le sospensioni allungate che abbiamo visto in precedenza, portano l’altezza della sella a 84,5 cm di poco, ma più alta di appena 3 cm rispetto alla GT.

Il telaio a doppio trave in alluminio pressofuso, ereditato dalla GSX-R, insieme al forcellone in alluminio e al sottotelaio a traliccio in acciaio, conferisce alla GSX-S1000GX+ alla moto una maggiore robustezza.

La Suzuki GSX-S1000GX 2024 sarà prodotta in tre colori: Metallic Triton Blue, Glass Sparkle Black o Pearl Mat Shadow Green

Dispositivi Elettronici

  • Sospensioni Elettroniche Semi Attive
  • Piattaforma Inerziale (IMU)
  • Cambio Rapido
  • ABS-C
  • Dispositivo di Controllo della Pendenza
  • Controllo della trazione a 7 livelli + disattivabile
  • Partenza Assistita ai Bassi Regimi
  • Sistema di Controllo della Coppia Motore
  • Sistema Anti Impennata
  • Acceleratore Elettronico
  • Frizione Anti-Saltellamento
  • SDCS – evita il sollevamento della ruota posteriore in frenata
  • Controllo delle Velocità di Crociera (Cruise Control)
  • Connettività USB, Wireless LAN o Bluetooth® con Suzuki MySpin, compatibile con iOS e Android
  • Parabrezza Regolabile
  • Porta USB

Scheda tecnica

Motore

Cilindrata999 cc
Cilindri4 in linea
Tempi4
Raffreddamentoliquido
Potenza 152 CV a 11.000 giri/min
Coppia Max106 Nm a 9.250 giri/min
Raffreddamentoliquido
Lubrificazionein umido – olio nel carter
Cambio6 velocità

Dimensioni

Lunghezza215 cm
Larghezza92,5 cm
Altezza 135 cm
Interasse147 cm
Altezza sella84,5 cm
Peso 232 kg
Serbatoio 19 litri
Consumo Carburante16 km/litro

Sospensioni e Freni

Sospensione Ant.Forcella telescopica Showa a steli rovesciati
regolabile elettronicamente
Sospensione Post.Monoammortizzatore Showa
regolabile elettronicamente
Freno Ant.Doppio Disco
Freno Post.Disco Singolo
Pinza Ant.Brembo monoblocco a 4 pistoncini
Pinza Post. Nissin a 1 pistoncino
ABS-CSI
Cerchio Ant.17 pollici
Cerchio Post.17 pollici

Prezzo di listino della GSX-S1000GX

17.600 euro

Galleria Foto Suzuki GSX S1000GX 2024

offerta libro Due Ruote in Perfetta forma di DuoMoto.it
Due Ruote in Perfetta Forma: Guida e Registro di Manutenzione.
Disponibile al prezzo di un aperitivo su Amazon.it, Clicca qui

Vedi le altre novità dall’ EICMA 2023

Se hai trovato questo articolo utile, vieni a scoprire un mondo di contenuti unici e affascinanti! Iscriviti alla nostra pagina Facebook e visita il nostro profilo Instagram.